Kepler-452

Kepler-452 nasce nel 2015 a Bologna per dare vita a una ricerca teatrale caratterizzata da un forte interesse verso la relazione tra teatro e realtà, verso il “fuori”, verso ciò che esiste al di là del teatro: a partire da processi di esplorazione di luoghi e persone, Kepler-452 si occupa di costruire opere teatrali in grado di restituire gli incontri avvenuti nella realtà, alle volte coinvolgendo direttamente in scena  le persone in quanto protagonisti delle loro vite, aprendo il palco all’ingresso di chi, solitamente, non entra in scena.
Nicola Borghesi (autore, regista e attore), Enrico Baraldi (autore e regista) e Paola Aiello (autrice e attrice) trascorrono buona parte delle prove dei loro spettacoli fuori dalla sala prove, cercando di creare occasioni di incontro con persone e luoghi, di far avvenire un innesco che possa dare vita a dispositivi teatrali in grado di raccontare, attraverso il punto di vista della compagnia, la realtà oggetto di indagine.
Kepler-452 ha realizzato numerosi spettacoli, tra cui La rivoluzione è facile se sai come farla, insieme a Lo Stato Sociale, Comizi d’amore, un progetto di teatro partecipato in diversi movimenti ispirato all’omonimo documentario di Pasolini, La grande età che ha portato in scena le vite di oltre venti ultraottantenni, Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso, prodotto da ERT /Teatro Nazionale e vincitore del Premio Rete Critica 2018, e F. – Perdere le cose, che ha debuttato a VIE Festival 2019.
A giugno 2020 la compagnia debutta con il nuovo spettacolo audioguidato Lapsus Urbano // Il primo giorno possibile, scritto insieme all’autore Riccardo Tabilio, e nello stesso anno vince il premio “Gli Asini”.
A novembre 2020, nel cuore della seconda ondata pandemica, Kepler-452 porta per le strade di Bologna la performance Consegne // Una performance da Coprifuoco, seguita a dicembre da Coprifuoco // Spedizioni notturne per città deserte.
A febbraio 2021 cura la regia di Comizi d’amore #BuenosAires, spettacolo inaugurale dell’edizione 2021 del FIBA, Festival Internacional de Buenos Aires. A maggio debutta con il nuovo spettacolo Gli Altri. Indagine sui nuovissimi Mostri.

edizioni precedenti

© VIE Festival è un progetto di